Elogio dell’Odio

Avevo in mente da tanto tempo di studiare  uno in particolare dei tanti sentimenti umani, concentrandomi su di esso per divenirne assai esperto, e dopo averne sentito parlare tanto male e così ripetutamente, si sa come funziona lo spirito di contraddizione, ho deciso di dedicarmi per intero e con tutto me stesso all’odio, quel sentimento a sproposito vilipeso e calunniato, aggiungo subito.  Continue reading Elogio dell’Odio

Palestre e Allenamenti

È una vita che vedo gente che si allena, e da sempre il mio sguardo ipercritico, e privo di ogni misericordia, è costretto a contemplare comportamenti ridicoli, e per di più sempre realizzati in modo un po’ pretenzioso.
Gli sportivi pare abbiano il complesso di essere considerati stupidi e ignoranti. Non ha senso! Si può essere stupidi e ignoranti, non è reato, o non ci sarebbero più cittadini a piede libero.
Continue reading Palestre e Allenamenti

Una riflessione sull’etnicità e il razzismo

Ieri parlavo con un mio studente, un ragazzo giovane e davvero brillante, di gran intelligenza, e appartenente a una famiglia americana di origine italiana quasi da modello, di grande successo in affari, con un’impresa che conta oltre quattrocento dipendenti, quando, senza averlo affatto pianificato abbiamo toccato un tema delicato. C’è confidenza ormai tra di noi, e ci diciamo le cose così cose come sono. In questo caso forse dei recenti avvenimenti assai spiacevoli occorsi in Virginia, con dei neonazisti in marcia per rivendicare le loro becere idee, ci hanno fatto finire per parlare di etnicità. Continue reading Una riflessione sull’etnicità e il razzismo

A Guide for the Usage of the Italian word: “Cazzo”, for English Speakers (With a Brief Final Note on Italian Blasphemy)

Premise
I normally do not like/indulge-in profanities, but I love languages, in all their parts, so let’s go on with this topic that, though it may appear an exaggeration, is an important one, that even allows a glimpse of Italian culture. Continue reading A Guide for the Usage of the Italian word: “Cazzo”, for English Speakers (With a Brief Final Note on Italian Blasphemy)

L’Anagenesifobia

L’anagenesifobia, o paura di rinascere, è una forma ansiosa estrema osservata in modo consistente solo di recente e derivata da -non del tutto- irrazionali timori riguardo a possibili sviluppi di certe nuove tecnologie e scoperte scientifiche in campo genetico. Si tratta di una versione paranoica di forme di più comune misantropia e asocialità, unite a posizioni filosofiche vagamente definibili come “esistenzialiste”. Continue reading L’Anagenesifobia

Onnipotenza

Così come il politeismo è venduto dalla pubblicistica monoteista come uno stato “primitivo” rispetto “all’evoluzione” del Dio Unico, di solito il concetto di Fato nella mitologia greco-romana è presentato come una forza superiore persino al Supremo degli Dei, e l’argomento è spesso usato -a discredito- per confermare come quello (Zeus, Giove) non fosse il “Dio vero”, l’unico, autentico e realmente “Onnipotente”. In effetti le cose stanno diversamente; il Fato è ciò che il Supremo tra gli Dei ha stabilito che debba essere, e a quel punto non può cambiare. La questione potrebbe sembrare irrilevante, ma solo questa visione rende possibile il sorgere della civiltà della scienza.  Continue reading Onnipotenza

The Man Who Enjoyed Making Things ǝƨiwiяaяtиoↃContrariwise

Maybe just a few -but more likely no one else- were more ingenious than the one who liked to call himself: “the man who makes things contrariwise,” or the “retropoietic man”, or the “inversafacitor” and other wacky names typical of Classical construction and tradition.
He liked to propose himself as an alchemist, inventor, visionary, artist; completely unknown is his identity, though. Continue reading The Man Who Enjoyed Making Things ǝƨiwiяaяtиoↃContrariwise

L’uomo Che Si Divertiva A Fare Le Cose Al oiяaяtиoↃContrario

In pochi -e forse addirittura nessun altro- sono stati più geniali di colui che amava appellarsi: “l’uomo che fa le cose al contrario”, o l’uomo “retropoietico”, o “l’inversafacitor” ed altri strambi nomi della tradizione classica.
Amava proporsi come alchimista, inventore, visionario, artista; del tutto ignota è la sua identità.  Continue reading L’uomo Che Si Divertiva A Fare Le Cose Al oiяaяtиoↃContrario

Sul Martini Cocktail, Cenni e Ricette Selezionate

Introduzione

Il Martini Cocktail (Dry Martini) è il “re dei cocktail” –indiscusso, mi spingo a dire-; come tutti i re è amato o odiato, e difficilmente lascia indifferenti. Inoltre, e soprattutto, questo sovrano del relax del fine settimana al bancone sa manifestarsi in mille guise, sa indossare abiti sempre diversi, pur mantenendo un suo stile unico.       
Inventato misteriosamente negli Stati Uniti d’America all’alba lieta del secolo passato, poi tristemente macchiato dal proibizionismo e, ancora peggio, divenuto il più sanguinario della storia umana, c’è chi lo ha definito “imbevibile”, o “masochistico” e chi considera che nient’altro sappia arrivare al suo eccelso livello di purezza e gusto. Continue reading Sul Martini Cocktail, Cenni e Ricette Selezionate

ATTENZIONE! NON LEGGETE! Nuoce Gravemente alla Stupidità!