Un’Altra Idea sui Personaggi che Popolano gli Specchi

Fuori dalla semplice constatazione della poco stimolante realtà (gli specchi sono solo specchi, nessuno li abita), l’idea più comune e meno suggestiva è che essi si affaccino su universi paralleli.
Esiste però un’idea più elegante ed è che i personaggi che li popolano non siano diversi da noi, ma siamo noi stessi, restituiti in una versione invertita su un asse. Continue reading “Un’Altra Idea sui Personaggi che Popolano gli Specchi”

Un’Osservazione dalla Frequentazione di Video-Documenti su J. L. Borges

Uso di buon grado le risorse che la tecnologia offre, quando inerenti ai miei interessi. Nell’ultimo anno mi sono dedicato con passione a uno dei miei autori preferiti, forse il preferito a questo punto, ed ho iniziato con un certo timore, come sempre si dovrebbe quando si decide di avvicinarci in modo più intimo a qualcuno che già si ammira. Era anche per questo che avevo titubato così a lungo.   Continue reading “Un’Osservazione dalla Frequentazione di Video-Documenti su J. L. Borges”

Specchi, Universi Continui e Discontinui

Ricordando il racconto “Le Rovine Circolari”, un capolavoro dell’idealismo, ci si questionava sulla possibilità per una creatura, venuta alla luce perché immaginata da un’altra, di dedurre in qualche modo il suo stato “effimero” di esistenza, dovuto solo grazie a una mente esterna. Continue reading “Specchi, Universi Continui e Discontinui”

La Focaccina al Miele

Sono sempre stato un uomo razionale, che tutti alle mie spalle, ora lo so per certo, hanno sempre definito arido e pedante; ma sono stato allevato da una madre bigotta e cattolica, in un paese oppressivo e cattolico, e da un padre erudito e fantasioso, con caotici studi di letteratura, mitologia e antropologia che ho sempre detestato, sin da piccolo; credo sia normale reagire con certo estremismo. Continue reading “La Focaccina al Miele”

La Magia di uno Strano Incidente alla Difesa Americana

Premessa
Su cosa possa essere definito “naturale” e cosa opporre di preciso a questa parola –artificiale? artefatto? o semplicemente: innaturale?- non prenderò posizione pur avendo le mie idee; non credo tuttavia che sarebbe possibile farne uso al di fuori del regno tanto indefinito quanto abusato dell’intuitivo e nel colloquiale.   Continue reading “La Magia di uno Strano Incidente alla Difesa Americana”