Come ricordo il fenomeno “Nome della Rosa”

Io ero bambino, (5-10 anni) quindi potrei pure ricordare-interpretare male.  

Quegli anni mi sono poi rimasti indigesti e con loro tutto quello che in Italia s’è dato.
Tutti ricordano solo il meglio, oggi.
La cosa che apprezzavo di più, e che lo rendeva esponente invero degno del periodo storico a cui apparteneva, è stata la costante presa in giro, senza scrupoli e a beneficio proprio.

Scrive un giallo con un, assai originale, protagonista alter Eco di Sherlock Holmes, e lo ambienta nell’epoca in cui si muove con più agilità, visti i suoi studi; poi lo piaga di interminabili pagine attinte dalla sua tesi di laurea e successivi sviluppi, con il falso proposito dichiarato di “scremare il lettore”, ma in effetti con quello più subdolo di vendere di più facendo perno su ingannevolissime ambizioni intellettuali frustrate di tanti. 
E così un popolo di imbecilli, di uno come lui meritevole, e ben educato ad accettare in disciplinato silenzio da Libro Cuore il maltrattamento educativo, tutti ancora immersi nell’illusione intellettualistica del decennio precedente, dove dal primo all’ultimo si discuteva di inconcludente filosofia politica, -Hegel, Marx…-, di botta si ritrova “esperta di eresie”; da ogni parte, pure a casa della zia Rittarda da Avetrana, sentivi parlare delle differenze tra i dolciniani, i catari, gli albigesi, teologia, Dante, tutto sbagliato, templari, ognuno come lo ricorda o lo ha capito, San Tommaso, Abelardo; e l’interlocutore che dà ragione, o più di rado, e a seconda del temperamento accomodante o pignolo e saccente, fa polemica; tanto è tutto inutile e importante è solo la farsa; è importante proporsi come interessati a quella strana sedimentazione calcarea e pretenziosa del sapere e dell’arte sull’ego, che viene chiamata “cultura”; una specie di clava incrostata di conchiglie e anticaglie, buona per tenzoni sorte tra primati intimiditi dall’opinione altrui. Non ci si libera della clava, la si decora.
Eh, gli anni ’80! I Maiden, i Black Sabbath, Dio… Per fortuna, se provi oggi a fare una cosa del genere, la gente accende subito la Play Station. Adoro il progresso!

(Visited 83 times, 1 visits today)