La Pillola

  • A: Oh! Hai visto già la novità mondiale?
  • B: No, che c’è?
  • A: Guarda qua! Nuova nuova, fresca fresca! La Pillola!
  • B: E che è?
  • A: È la Pillola della Felicità! La stanno distribuendo gratuitamente a tutti gli esseri umani!

  • B: Ah dai!
  • A: Sì, sì, pare che i tutti i governi si siano messi d’accordo ed abbiano finanziato questo progetto in segreto. Una sorpresa! Nessuno sarà mai più infelice, insoddisfatto… la danno da oggi!
  • B: E funziona?
  • A: Benissimo! È tipo una caramella, la puoi inghiottire o succhiare, ha pure un buon sapore. Dicono di non perderselo e succhiare. Sempre meglio che una supposta, no?
  • B: Certo! E poi?
  • A: E poi sei felice! Per sempre! Scompare ogni problema, delusione, rancore, insoddisfazione…
  • B: …Diventi felice!
  • A: Esatto! È l’unica parola da usare! Felice come una pasqua! Nulla ti turba, sei amichevole con tutti e tutti a loro volta con te, niente più guerre, violenza, incomprensioni…
  • B: È meraviglioso, no?
  • A: Meraviglioso sì!
  • B: Ma chi se lo aspettava…
  • A: Infatti! Vedi che bel regalo, di punto in bianco? Fino a ieri a strisciare come vermi, a spingere la palla di sterco come insetti, a caricarci delle nostre croci, e oggi, puff! Tutto sparito.
  • B: Ma tu l’hai presa già? Quante ne hai?
  • A: Me ne son fatte dare due, una per me e una per te! Per risparmiarti la coda. T’ho detto, le regalano… Guarda che bella custodia vintage, e la carta velina? Pare una medicina fine 1800.
  • Hanno fatte le cose in grande e con stile per una volta, eh? Ma l’hai presa?
  • A: No, ancora no!
  • B: E che aspetti?
  • A: Niente… te lo volevo dire prima…
  • B: Ah, ok! La prendiamo?
  • A: E certo, che hai dubbi? …Saremo felici!
  • B: Sì, sì! Felici… va bene! Ho capito!
  • A: No? Che bella novità! Non sto nella pelle!
  • B: Mmmm… E la mia ex moglie?
  • A: Che?
  • B: Non odierò più la mia ex moglie…
  • A: Assolutamente no!
  • B: Tutto finito! Senza rancori…
  • A: Senza rancori! Non odierai più nessuno, nemmeno il cretino che s’è inventato l’espressione “splendida cornice”, o il trionfo di piumini allo stadio…
  • B: Ho capito! E sei sicuro che funzioni!?
  • A: Benissimo! Funziona alla grande! E assolutamente nessuna controindicazione.
  • B: Ho capito! E quindi mai più lamentele… Dico per esempio…
  • A: Ovviamente! Niente più lamentele, niente più insoddisfazioni, te lo ho detto… Credimi!
  • B: Cioè, se, per esempio, no, gli Iron Maiden fanno un disco fiacco, a te non te ne frega più niente, o se il governo mette una nuova tassa, tu non ti lamenti, o se piove, nevica, sai quelle cose, che d’estate ci si lamenta che fa caldo, d’inverno che fa freddo, quelle piccole cose che uno dice.
  • A: Assolutamente più niente del genere. E comunque niente più nuove tasse, niente più governi…
  • B: Capito! E quindi non sarei più dispiaciuto di non aver finito gli studi… Ti ricordi che è un cruccio mio… i miei ci tenevano… ora che sono morti…
  • A: Più per niente!
  • B: Capito!
  • A: Dai prendila!
  • B: Sì… e tu?
  • A: Io pure la prendo, ma non subito…
  • B: Perché?
  • A: Non mi sento pronto ancora…
  • B: No?
  • A: No, mi pare una cosa troppo bella, mi devo abituare all’idea, ma domani la prendo sicuro!
  • B: Domani!
  • A: Sì, domani! Che cambia?
  • B: Ah certo, giorno più giorno meno…
  • A: Dai, pure tu, oggi ci vediamo la partita di rugby insieme e domattina prendiamo la pillola… d’accordo?
  • B: Ma sì dai…
  • A: ?
  • B: No, è che mi ricordavo che domani devo andare dall’avvocato a firmare per il divorzio…
  • A: E allora? Ci vai bello felice, meglio no?
  • B: Sì, meglio, ma magari, pensavo, no, potrei aspettare dopodomani… So che pare stupido, ma è che non voglio dare a mia moglie la soddisfazione di vedere che ho dovuto prendere qualche droga per superare la separazione.
  • A: Capisco, sì, più che legittimo… L’orgoglio prima di tutto! Allora facciamo dopodomani… La prendiamo insieme?
  • B: Sì, sì! Sei stato così gentile a pensare a me… la prendiamo insieme, se vuoi aspettare pure tu… davanti a un bel birrone gelato e facciamo due chiacchiere.
  • A: Esatto! Questo è lo spirito!
  • B: ?
  • A: No, è che pensavo… magari dopodomani potremmo farci un’ultima serata vecchio stile, di pinte, tra amici, e poi prendiamo la pillola il giorno dopo, da ubriachi, coi postumi… è che una volta presala non si beve più tanto, non si fuma, non ci stanno più quelle atmosfere, squallide d’accordo, ma affascinanti di bettola, piena di cuori infranti, ubriachi… queste cose saranno solo ricordi…
  • B: E possiamo aggiungerne un altro, allora, di ricordo… e poi dire finalmente addio a tutta questa merda! Ma sì, dai, un’ultima serata malinconica e vecchio stile ce la dobbiamo dedicare, e poi tra due giorni prendiamo la pillola della felicità!
  • A: Sì, sì, tanto la pillola scappa mica. La felicità è dietro l’angolo!
  • B: E sì, dai, allora d’accordo! Tra due giorni qua: prendiamo la pillola assieme!
  • A: Deciso!
  • B: Ma senti, poi una volta presala continueremo con la vita di prima o cambia tutto?
  • A: Tutto cambia! Ma scherzi? Tutto! Tutto nuovo, tutto bello! Tutto perfetto, tranquillo! S’è vista gente danzare sui prati, abbracciarsi fraternamente, nemici che non si parlavano da anni riconciliarsi di colpo, e che lacrimoni! Che gioia!
  • B: Che bello, no?
  • A: Bellissimo!
  • B: Tipo che uno va al cinema e si sente tipo a casa con amici, anche se sono tutti estranei…
  • A: Hai capito esattamente l’effetto! Esatto! …Solo che nessuno va più al cinema, perché c’è di meglio da fare, e non è più interessante sentire parlare di certe tematiche…
  • B: ?
  • A: Pensaci su… film di guerra e azione… a che servono? Drammi! Finiti! Tragedie, peggio! Film d’amore… ma se ognuno ci ha il suo di amore!!! Che ci fa con quello degli altri?
  • B: Quindi nemmeno il rock…
  • A: Niente più rock, ovvio! Niente proteste, visioni alternative del mondo… Come niente più avvocati, strutture sociali, classi sociali, che senso avrebbero più tutte queste cose?
  • B: Ah!
  • A: Ti vedo perplesso…
  • No, no… è una cosa eccellente davvero, ma dato che avevo già preso il biglietto per andare a sentire i Venom…
  • A: Ah! Hai ragione! Io pure l’ho preso. Non ci pensavo mica! Mannaggia! Adesso scoccia rinunciarci…
  • B: Eh… è quello che dico… alla fine si tratta di pochi giorni…
  • A: Due settimane…
  • B: Due.
  • A: E allora, guarda, sai che facciamo? Aspettiamo le due settimane!
  • B: Non muore nessuno, no?
  • A: Esatto! Non muore nessuno, ci facciamo il concerto, ultima sbronza, e poi… Felicità! Tanto Kronos la pillola, pure lui aspetta a prenderla… sono sicuro!
  • B: Che c’è di meglio?! Finiamo in bellezza! Per una volta s’aspetta a cuor leggero!
  • A: Ah guarda, non vedo l’ora di togliermi di dosso il peso del quotidiano, il mio capo, le rogne, il tg, la politica…
  • B: Ah, certo, certo…
  • A: Guarda… sono pure dispostissimo a rinunciare a finire il mio progetto letterario! Ne parlavo ieri a casa, che non ne posso più! Al diavolo tutto! Ora che posso, lascio tutto a metà e vita nuova!
  • B: Ah, certo… alla fine che ce ne frega più di finire roba…
  • A: O no?
  • B: Sì! Senza dubbio! Anche se…
  • A: ?
  • B: Ci sei così vicino, anche solo per una piccola ultima soddisfazione personale…
  • A: Tu continueresti?
  • B: Eh… dai… che ti costa?
  • A: Dici bene tu… ma magari mi ci vuole qualche mese… chi me lo fa fare ad aspettare? Poi per quel tempo ormai sarò l’unico essere della terra a non aver preso la pillola…
  • B: Ma no, dai! Io ti spetto volentieri! La felicità scappa mica… Diamine, ce la abbiamo in tasca! La portiamo sempre con noi… Se poi ci stufiamo, basta che cambiamo idea… ci telefoniamo, e prendiamo la pillola pure noi…
  • A: Sei davvero un amico!
  • B: Per così poco!
  • A: Allora è deciso?
  • B: Deciso! Appena hai finito il tuo romanzo organizziamo una cena e prendiamo la pillola!
  • A: Ci vorrà qualche mese…
  • B: Non fa nulla!
  • A: E nel frattempo?
  • B: Sopporteremo per un altro po’ questo casino… questo mondo…
  • A: Ma sì, dai che ci siamo abituati…
  • B: Che sarà mai?
  • A: Sì! …Oh, entriamo nel Caffè però, che qui fuori si gela!
  • B: Brrr! Mai ricordato un inverno così rigido!
  • A: Ma scherzi? Senti che roba! Ti entra nelle ossa! Ho le mani gelate! Sono tutto intirizzito!
  • B: E giustamente che succede?
  • A: Aumenta il costo del metano!
  • B: Ti pareva!?
  • A: Casa mia sai quanto costa a riscaldarla?
  • B: A me lo dici che vivo in campagna?
  • A: Governo ladro!
  • B: Infami!
(Visited 129 times, 1 visits today)