Misantropia Applicata: sull’Architrave di Casa

A casa mia non sono ammesse le seguenti categorie di persone, per i corrispondenti motivi:

  • Chi non fuma.
    Perché io fumo e non voglio sopportare facce scocciate o appuzzate. O sapere che ti do fastidio… Non venire! 
  • Simboli religiosi di ogni genere e forma, anche celati.
    Perché io sono ateo e odio le religioni.
  • Chi non beve.
    Perché mi annoia e rimane fermo, mentre io scivolo nel nonsenso.
  • Le persone brutte. Cioè che abbiano anche solo una cosa definibile brutta: il naso, un tubercolo, una ciste, un sorriso di merda, sono grasse, etc.; o un lato del carattere che sia definibile brutto: avidità, ingordigia, maldicenza, invidia e via discorrendo.
    Perché mi bastano le mie di imperfezioni, che almeno non vedo perché non è che sto sempre davanti allo specchio.
  • I minorenni.
    Perché non fungo da balia e non ho voglia contenermi quando parlo a casa mia e meno che mai di rivestire il ruolo di educatore.
  • Le persone con qualunque tipo di disabilità. (Specie la stupidità)
    Perché non è che io mi posso sforzare perché tu non ci senti, o non ci vedi, o non puoi camminare e sei storpio, scemo, paranoico, e devi rompermi a casa mia con le tue esigenze.
  • Le persone appartenenti a qualunque tipo di razza.
    Perché non sono razzista e per non escludere solo i neri o gli asiatici le escludo tutte. Tanto fanno schifo uguale. Quindi, se senti di appartenere a una razza determinata, non suonare proprio il campanello.
  • Le persone volgari.
    Mi irritano.
  • Le persone malvestite.
    Mi fanno schifo. Specie se spendono assai per brutture disegnate da qualche pirla di Milano.
  • Chi usa la colonia.
    Non fosse che già mi fa schifo la pelle con gli odori, solo per le pubblicità atroci che riescono a propinare.  
  • Le persone sole. Incluso chi non può stare solo.
    Mi indispongono. E io non sono un passatempo.
  • Chi si lagna.
    Li odio.
  • Le persone tatuate. (Questi sono sotto scrutinio)
    Perché se aggiungi qualcosa a te stesso che poi non mi piace, è peggio che se ci sei nato storpio o menomato, e non vedo perché dovrei sopportare le tue scelte di dubbio gusto.
  • Le persone violente.
    Sono un pacifico.
  • I pacifisti.
    Ci vogliono le palle nella vita.
  • Gli arroganti. (E specie le persone con titoli)
    Fai l’arrogante a casa tua! Come faccio io. 
  • Gli analfabeti.
    A meno che non siano capitani di barca o maestri di pugilato. E sempre fatto salvo che non rientrino in altre categorie.
  • I vecchi.
    Non sopporto chi biascica e chi fa rumori sorbendo.
  • I logorroici.
    C’è bisogno di spiegare?
  • Le persone con credo politico.
    Tali e quali ai religiosi.  
  • Le persone povere.
    Homo sine pecunia est imago mortis.

Mi riservo comunque diritto di ammissione.

(Visited 70 times, 1 visits today)