Non scherziamo! Morire!? Io?

M’è venuto il sospetto, anzi, no, me lo hanno fatto venire il sospetto, dei bellimbusti ieri stesso, che anche io necessariamente morirò prima o poi…

Le cattive compagnie, forse?! Frequentare certa gentaccia… volgare. Ma no, dai, non scherziamo! Io morire? Ma no, ma no! È fuori discussione! Io morire? Non posso! E poi sono sempre così giovane e bello, mannaggia a me! No, ma a prescindere, non posso proprio…

Ho così tanto da fare, da dire… non ne ho alcuna voglia… figuriamoci! Devo scrivere, andare avanti, non è per me morire, proprio no. Dormire ogni tanto va anche bene, mi piace pure, ma morire… e come faccio io senza di me? Non posso certo mollare tutto a metà e andarmene come fanno gli altri. Di punto in bianco, così…

Ma allora uno che nasce a fare se poi deve morire per forza? E che senso avrebbe? Uno muore… se vuole, se si annoia… è pieno di gente noiosa, è chiaro che sono morti tutti finora.

Non si spaventano così le persone! Non è buona creanza! Mi hanno quasi fatto prendere un accidenti ieri! Tutti seri, col teschio di Yorick in mano… la voce grossa: “Memento Mori” che per me fino a ieri era un gruppo metal, mica una minaccia…

È proprio una cosa che non mi aggrada, non è nelle mie corde il morire… volevano spaventarmi no? Lo dicevano per mettermi paura! È assai divertente, divertente, sì, divertente, come i film dell’orrore, ma adesso basta!

Vivere! Ecco, sì! Questo già si adatta più a me, alla mia tipologia di persone. E specie il bel vivere, il mangiare bene e bere più e meglio di come mangio, il ciarlare insensatamente, lo studiare senza uno scopo, il denigrare e sovente criticare gli idioti, prendere in giro a destra e a manca, questo sì mi si addice alla grande e lo so fare pure bene, mi conosco, ma morire proprio no. Non mi esce proprio.

Per carità a ognuno il suo, su questo non discuto, mica critico o ho pregiudizi al rispetto, se i morituri si piacciono in tal guisa e gli va a genio di lasciare il mondo, facciano pure… Se si annoiano scelgano pure di morire, li aiuterei se necessario! Io no, però! Io che c’entro? io mi annoio mica!

D’accordo! Una visitina all’Inferno la potrei pure pure fare, una tantum, a questo non dico categoricamente di no, sono curioso e la porta di Dite è spalancata a tutti si dice, no? Ma poi devo assolutamente risalire qua, tornare indietro, raccontarne, scrivere, non posso certo rimanere incastrato lì sotto.

Non che voglia essere scortese, non se la prenda nessuno, ma è inutile insistere… come farebbe il mondo senza tutte le meccaniche idee a carillon che si schiudono nel mio marchingegno mentale ogni giorno appena apro gli occhi. Ma scherziamo? Che bellezza, che raffinatezza.

Una persona ordinaria, qualunque cosa veda, vede proprio la cosa che vede, ma io no! Figurarsi! Un creativo come me, un Duca Conte dell’estetica come me… se vede un tavolo vede mica un tavolo e basta, se vede un palazzo, vede mica un palazzo e basta, se vede un tramonto, vede mica un tramonto e basta…

I creativi come me vedono tavoli e fiche e voglia di scopare e divertirsi, palazzi e fiche e voglia di scopare e divertirsi, tramonti e fiche e voglia di scopare e divertirsi, siamo mica banali come chiunque altro. Non possiamo morire! Ci piace troppo vivere, ne abbiamo troppo bisogno.

Insomma! Lo so che si dice che chi va con lo zoppo impara a zoppicare, ma io personalmente non ho mai visto nessuno incominciare a zoppicare perché in compagnia constante di uno zoppo e non capisco perché io, adesso, siccome sono sempre stato circondato da morti e morte, devo per forza cominciare a morire pure io. No, no, non ci siamo proprio.

Un’altra cosa, magari, sempre se me la si chiede col dovuto garbo e rispetto, posso pure concederla, per quanto, sia chiaro, schifi compiacere il prossimo, ma morire proprio no!

(Visited 47 times, 1 visits today)