Nuovo Inno!

Inno di Mameli! Certo che con la pietistica sostituzione della parola “morte” con “vita”, anche la parola “coorte” andrebbe cambiata… magari con “sfiga”: Stringiamci alla sfiga, siam pronti alla vita…
O anche meglio:
Stringiamci alla vita, ma proni alla sfiga…

Comunque sia… Pensavo che gli inni non potessero essere modificati… ma se si può, ecco la mia proposta, da discutere attorno a una grande tavola condivisa.

Una proposta che lasci il cittadino coi piedi per terra e senza slanci emotivi fuori luogo, le cui conseguenze sarebbe costretto, in definitiva, a pagare lui stesso.

E ciò anche se sono un gran sentimentale ed ho un sogno nel cassonetto, un paese prospero, armonioso, unito e felice!

 
Fratelli d’Italia,
l’Italia è assai mesta,
di pelli di scroto
s’è cinta la testa.
Dov’è quella troia, 
che pare una scrofa,
e schiava da soma
Iddio la creò.
Puntiam sulla sorte,
siam pronti alla frode.
Abbuffiam’ci di cozze,
e la mafia chiamò.
Paghiamo una corte,
con sangue di aorte.
Pur pronti alla morte,
l’Italia ci pisciò!

(Visited 67 times, 1 visits today)