25. PILLOLE DI DANTE: Una Allegra Brigata

Di Stricca, forse dei Tolomei, ma più probabilmente dei Salimbeni, di Niccolò dei Salimbeni, e in tal caso fratello del primo, di Bartolomeo dei Folcacchieri, e di Caccia di messer Trovato degli Scialenghi conti di Asciano, in breve Caccia da Asciano, riferisce Capocchio, ex compagno di studi di Dante, finito dal rogo a Siena giù nell’ultimo anello di Malebolge, come alchimista.

Per pena patisce la fastidiosa scabbia eterna, che lo sfigura, per la colpa di aver falsato i metalli.

I succitati gentiluomini sono alcuni dei membri della così detta Brigata Spendereccia (Inf. XXIX).

Sono tutti probabili corridori della selva dei suicidi dove Dante incontrò, inseguiti da nere cagne, gli scialacquatori Jacopo da Sant’Andrea e Lano da Siena, anche quest’ultimo membro di detta brigata.

Leggendarie le loro gesta: dodici rampolli di alcune delle più ricche famiglie senesi, raccolsero l’ingente somma di 216.000 fiorini (stimabili in ben oltre una quindicina di milioni di euro attuali) che sperperarono in soli venti mesi di gozzoviglie.

I dodici soci si ridussero, così, clamorosamente con le toppe al culo diventando al contempo un mito popolare.

Di Lano, già di sicuro all’Inferno, si narra che, per non far perdere la strada ad amici invitati a cena, diede ordine che per il percorso si incendiassero i casolari.

Stricca, “che seppe far le temperate spese” ghigna sardonicamente il narratore infernale, sperperò l’immane fortuna paterna in stupidaggini e cattiverie gratuite.

Caccia distrusse la “gran fronda”, cioè vigneti e boschi che possedeva.

In particolare di Niccolò dei Salimbeni Dante riferisce come egli: “la costuma ricca del garofano prima discoverse”, cioè adottò per primo il costoso vezzo dei chiodi di garofano, allora costosissima spezia importata dall’oriente, che, si raccontava, forse lui era arrivato addirittura ad usare anche solo per farne brace su cui arrostire la cacciagione.

(Visited 177 times, 1 visits today)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.