62. PILLOLE DI DANTE: L’infame re di Francia, “L’Innominato” della Commedia

Mai nominato direttamente in nessuno dei cento i canti che compongono l’opera, la sua sagoma sinistra e vituperata aleggia comunque per vari passaggi politici della Commedia, e infine prende anche forma nella figura allegorica di un gigante (Purg. XXXII) che amoreggia con una puttana in cima all’Eden che poi frusta dalla testa ai piedi e trascina nel bosco.

È l’infame e odiosissimo Filippo IV il Bello re di Francia, che, tra le varie vicende che gli facevano onore agli occhi di Dante, vanta di essere il mandante del famoso schiaffo di Anagni, col quale umiliò il Papa.

I suoi emissari: Guglielmo di Nogaret, consigliere del re di Francia, e Giacomo Sciarra Colonna, nemico giurato del pontefice, furono inviati proprio da lui contro Papa Caetani.

Per quanto si trattasse del futuro simoniaco, il biasimatissimo e avido Bonifacio VIII, per Dante si trattava pur sempre del vicario di Cristo in terra, la cui figura non poteva essere umiliata in tal modo.

Filippo è anche un noto traditore dato che nella seconda guerra tra francesi e fiamminghi promise al conte di Fiandra assediato a Gand la libertà in cambio della resa, ma poi lo fece portare come prigioniero a Parigi, esempio di slealtà per il quale Dante vede nella successiva e clamorosa sconfitta francese a Courtrai una punizione divina.

Ma, soprattutto, Filippo il Bello distrusse il potentissimo ordine templare.

Con un trucco astuto e diabolico li fece arrestare tutti contemporaneamente, senza che nessuno sospettasse che ciò stesse accadendo al contempo a tutti gli appartenenti all’Ordine, impedendo così la difesa.

Poi, in base a una serie di accuse false ed infamanti, e di confessioni estorte con la tortura per mezzo del grande inquisitore Guglielmo Imbert, ottenne la soppressione dell’ordine.

Filippo fece uccidere migliaia di monaci guerrieri, e infine bruciare sul rogo a Parigi, sull’isolotto della Cité, nel 1308, Jaques de Molay, Grande Maestro dell’Ordine.

(Visited 129 times, 1 visits today)