152. PILLOLE DI DANTE: Arroganza Suprema

Serse (Purg. XXVIII), arrogantissimo e superbo re Persiano, errando per Hybris (parola greca assimilata alla superbia, arroganza e allo spregio –sfida- dell’autorità divina), fece costruire sull’Ellesponto -lo stretto tra Grecia ed Asia- un ponte di navi sul quale far passare il suo smisurato esercito, con l’intenzione di sottomettere così tutta la Grecia.

Una prima volta una tempesta distrusse il manufatto umano e il re fece decapitare i costruttori e frustare con trecento colpi il mare.

Poi, ricostruitolo, una volta subita la clamorosa sconfitta militare, esso fu devastato dal suo stesso esercito, in fuga disordinata, tanto che il gran re dovette tornare indietro, salvandosi a stento e alloggiando su una misera barchetta di pescatori: ridicolo.

Quello stesso tratto, traversava -ogni volta che il mare non era in tempesta- agile e a nuoto, il bel giovane Leandro per recarsi dalla sua amata Era.

(Visited 97 times, 1 visits today)