Pubblicità!

Riguardi le pubblicità di qualche decennio fa e ti chiedi come fosse possibile che riuscissero ad allettarti a comprare certe auto di merda parlando con voce maschia e intrigante di potenza, confort, meccanica, del prestigio che con un oggetto del genere sotto le tue chiappe, così lucido, efficiente e pieno di plasticona, acquisiresti tra gli altri orango. Erano proprio ridicole! Ma decenni dopo ci caschi ancora: cambiano le musiche, l’epicità, ma dominerai sempre il mondo intero alla guida del tuo possente suv, sei il più tosto, tu sei fuori dagli schemi, hai personalità, ti distingui e tutti lo noteranno. Sembri un astronauta, un playboy, un riccone invitato a feste esclusive a cui partecipa con sufficienza, circondato da fiche inarrivabili a causa della sua azzeccata scelta automobilistica. È evidente che sei speciale e non un volgare panzone di merda che va a fare lo schiavo tutte le grigie mattine di una interminabile esistenza spenta, attraversando tangenziali terzomondiste piene di buche e di altri coglioni mentecatti come te.

(Visited 47 times, 1 visits today)