Un omaggio a S. H.

Svelto! Seguitemi!

E di corsa prende il treno,

sale e scende dai vagoni,

sbuffi e sferragliamento

il fumo e la fuliggine;

è il progresso amico mio, il progresso!

Avete notato quella macchia?

È la soluzione!

Sba-lor-di-ti-vo!

Invero piuttosto semplice,

Osservando amico mio, osservando!

Presto, presto!

Alla finestra fissa il grigiore affollato;

è il progresso amico mio il progresso!

Presto tutte le città avranno una sotterranea! E molto ancora!

Accende una sigaretta con mani affusolate e sporche di inchiostro,

pensa, scoloriture d’acido, odore di trementina,

la chimica, nessuna magia, scienza e metodo!

due giorni senza mangiare.

Dove è la lente?

Al concerto, stasera!

Prendete la pistola! Si parte!

Il cannocchiale,

osservate, la brughiera e le paludi non danno scampo.

No, niente di soprannaturale! Se si scarta l’impossibile rimane ciò che per quanto improbabile è la soluzione.

Osservate il meccanismo.

La Banca d’Inghilterra ovviamente.

Una signorina invero molto graziosa…

Entrerà da lì tra, diciamo, un dieci secondi.

Mi sbalordite!

Mi manderete puntuali dispacci giornalieri, che leggerò con cura.

È finita! Cocaina al 7%!

È una settimana che non esce dalla stanza, non si lava, non si cambia la camicia!

È finita! Non c’è niente da fare!

Non aprite quella tenda! Vi proibisco…

Un nuovo caso! Accetto la sfida!

…ho una certa riluttanza…

Vi prego, intendete che quel trattato è fondamentale per la Gran Bretagna…

E per l’impero!

Non prendetevela amico mio!

Fa a cazzotti al bar del porto.

Niente trucchi, un gentleman fa a pugni! Non sapete fare a pugni, sir?

La ghinea d’oro, la daga, il maniero, un amico del liceo,

quella pietra è rarissima, un carbonchio blu.

Spaccate il gesso! Troverete quello che cercavate!

Sorprendente!

Credete che mi sia impressionato? Guardate!

L’attizzatoio.

Morfina! Non posso farcela! Lasciatemi solo!

Presto muoviamoci! È questione di vita o di morte!

Io non sto qui per rimediare agli errori di Scotland Yard!

Andatevene!

Sprezzante, irritato! Non piangete! Ed ora fuori!

Accende una sigaretta!

Lasciatemi ora! È un problema da tre pipe!

Una rara specie di serpe velenosissima.

Sì, era di stanza in India, poi si perse la sua traccia per un lustro.

È un prete lezioso e effeminato,

è un vecchio venditore di libri,

è lui! Il mendicante che sa Shakespeare a memoria!

Ta daaaa!

Ride di voi.

Non posso credere ai miei occhi!

Che fine avete fatto tutti questi anni?

Il velocipede,

il motore,

è solo un arrogante!

Soluzione al 7%

Il progresso amico mio, il progresso!

L’oca, Natale, fa freddo,

la pernice è squisita, vi siete superata!

Non posso cenare sapendo che è ancora in gattabuia!

Presto seguitemi!

Dalla capacità cranica, ovviamente!

Un mastino, nessun fantasma!

È tutto inutile! Inutile!

Cocaina al 7%

L’avete fatto ancora, amico mio?!

Mi nascondete qualcosa!

I colpi dell’orologio, ascoltate, contate.

Lasciatemi in pace! È tutto inutile.

Si riparte! E stavolta sarà la partita definitiva!

Prenderemo la coincidenza delle 6, presto!

In solo due ore?

Il progresso amico mio, è il progresso.

No, non può certo essersi mosso da solo!

Le colonie, proviene da lì.

Una polvere in uso presso i selvaggi.

Una morte orribile!

A Pall Mall, al Diogene’s Club!

Un sigaro e il quotidiano di oggi.

Conoscerete mio fratello, è più dotato di me!

Sposato e con due figli! …Ma dal braccio e dalla manica ovviamente!

Un mese con una splendida “r”, offro io! Ostriche!

Mi raccomando! Se la notizia trapelasse sarebbe la fine dell’impero!

Increscioso incidente.

Ministro! Dovete dirci ogni cosa, o mi vedrò costretto ad abbandonare la stanza!

Vi scongiuro! Non una parola!

Fumando una sigaretta.

Non dovete avere paura!

Offro la verità, semplicemente la verità.

Un giorno l’umanità sarà libera, felice, il mondo sta cambiando, lo vedete.

Guardate giù in strada, non è sorprendente?

Mio caro! Il progresso!

Lasciate quel violino, vi prego.

La poltrona di velluto.

Oh! La mia testa!

La pipa sul caminetto,

il marocchino rosso, non toccate quella scatola!

Attento!

Presto, la carrozza.

Cosa ne deducete?

È tutto inutile! Il mio cervello ha bisogno di cibo!

L’ipodermica!

L’avete fatto ancora! Vi scongiuro…

Come volete!

Tre giorni interi alla fumeria?

Un vecchio massone!

Ha fatto l’errore di essersi innamorata!

Non temete, ci sono qui io, e il mio amico arriverà presto con la soluzione del caso! Ne sono certo!

Mi sbalordite!

Che fanciulla affascinante!

Una volta che il problema è spiegato lo capite sempre con chiarezza, amico mio.

(Visited 36 times, 1 visits today)