XIII. Estratto da “Storia della Stupidità Umana” di Paul Tabori, Capitolo VIII Mito e Sogno, Par. III, Parte II

La concezione della sunamita svelò un altro mezzo per ravvivare il fuoco della vita e riaccendere la fiamma dell’entusiasmo. In breve l’idea era utilizzare il respiro umano per restaurare il vigore e la virilità dell’uomo.

Nel suo libro  Syntagma inscriptionum antiquarum, Tomás Reinesius, il famoso antiquario (1587-1667), descrisse una strana e antica pietra commemorativa. Fu trovata da un archeologo bolognese chiamato Gommarus. L’iscrizione diceva: AESCULAPIO. ET. SANITATI. L. CLODIUS. HERMIPPUS. QUI. VIVIT. ANNOS. CXV. DIES. V. PUELLARUM. ANHELITU. QUOD. ETIAM. POST. MORTEM. EIUS. NON. PARUM. MIRANTUR. PHYSICI. JAM. POSTERI. SIC. VITAM. DUCITE.

Vale a dire, si trattava di una pietra commemorativa erta da L. Clodius Hermippus in onore di Esculapio e di Sanitas. Hermippus visse fino alla matura età di 115 anni e 5 giorni, grazie al respiro delle giovani ragazze, e i medici cavillarono molto sul caso anche dopo la morte di questo personaggio. Perché i posteri non avrebbero potuto vivere allo stesso modo?

E inoltre il metodo era molto più piacevole di quello di Cornaro, che spese tutta la sua anzianità a mangiare due rossi d’uovo al dì.

Ma chi era questo Hermippus? Dove visse? Quando? Ma sopratutto, come applicò la cura del respiro ringiovanente?

Gli archeologi si preoccupano poco della soluzione del mistero; gli interessa solo decifrare le iscrizioni.

Heinrich Cohausen medico di Münster, rispose nella sua famosa opera, Hermippus redivivus pubblicata in numerose edizioni e tradotta in vari idiomi. (L’edizione originale fu pubblicata in latino, a Francoforte, nell’anno 1742. L’edizione tedesca popolare aveva tale titolo: Der wieder lebende Hermippus oder Curiöse Physicalisch-Medizinische Abhandlung von dér seltenen Art sein Leben durch das Anhauchen Junger Mágdchen bis auf 115 Jahr verlangern aus einer Römischen Denckhmahl genommen, aber mit  edizinischen Gründen befestiget etc. von Joh. Heinr. Cohausen, ietzo aus d. Latein übersetz. Gedruckt in der alten Knaben Buchdruckerey, Sorau, Hebold, 1753. (Hermippus redivivo, o uno strano saggio fisico-medico sul curioso metodo destinato a prolungare la vita fino all’età di 115 anni attraverso il respiro di giovani fanciulle, appreso da un monumento romano, ma appoggiato da ragioni mediche, etc. di Johann Heinrich Cohausen, e ora tradotto dal latino).

Secondo il dottor Cohausen, il caso di Hermippus era abbastanza verosimile. Infatti la scienza (come l’autore dimostra con copiose citazioni) considera che l’aria che i polmoni espellono è satura di ogni tipo di emanazioni e di atomi assorbiti all’interno del corpo, e prodotti dal sangue e da altri umori dell’organismo. Secondo esperienza, il soffio del malato è infetto, perché contiene il seme della malattia. D’altra parte, se questa premessa è veritiera, deve esserlo pure la contraria; il respiro di una persona sana contiene elementi sani, rinvigorenti, e se tale respiro è inalato da altri, tali elementi entrano in circolo, rinfrescano il sangue, e ne accelerano la circolazione. Tutto ciò era specie applicabile, continuava il ragionamento, al caso di fanciulle giovani e sane. Infatti non erano così lontane dal momento della nascita, vale a dire dall’istante in cui portavano nel mondo il più poderoso balsamo vivificatore, che poi si esaurisce pian piano che la vita della donna avanza. Non c’è dubbio che il soffio e le esalazioni delle fanciulle possiedono una gran quantità di tale elemento essenziale; e che lo stesso, inoculandosi per il torrente sanguigno dell’anziano, rinnova il suo sangue spossato e liso, accelera il polso.

Naturalmente il paziente deve seguire un sistema di vita adeguato e applicarvi una dieta igienica, infatti di per sé solo il respiro di una giovane non è sufficiente a sostenere l’organismo… anche se è vero, come affermano certi scritti misteriosi, che l’aria contiene elementi nutritivi. Così Plinio riferisce che nell’estremo più lontano dell’India vivono uomini privi di bocca. Non mangiano e non bevono, si nutrono dell’aria che inalano dalle narici, col profumo di radici e di fiori, l’aroma di mele silvestri. Hermolaus Barbarus menziona il caso di un romano che visse d’aria per un periodo di quaranta anni. Olimpiodoro, il grande neoplatonico greco, parla di un uomo che visse senza mangiare e bere sostentandosi solo degli elementi nutritivi del sole e dell’aria. Tutti i naturalisti conoscono l’esempio dello struzzo, che vive solo d’aria, e con tale alimento alcuni ingrassano perfino (Cohausen dimenticò di citare il camaleonte, il quale –secondo antiche credenze- pure viveva solo d’aria).

Ma è necessario non estremizzare. I dati di certi autori non sono molti degni di fede. Si afferma che un uomo in punto di morte può reagire se si collocano alcune galline sotto al suo corpo moribondo. Quando il peso del suo corpo ha provocato la morte delle galline,lo “spirito vitale” dello sfortunato pollame passa all’organismo malato e lo fa rivivere. Non è neppure probabile che le rondini, quando abbandonano i paesi settentrionali, si ritirino a passare l’inverno in certe caverne sulla costa dove sopravvivono senza mangiare né bere, fino all’arrivo della primavera. Secondo la stessa versione, le rondini si tengono strette le une alle altre e si alimentano vicendevolmente del loro “soffio vitale”. Inoltre, se fosse certo che in Spagna esistono uomini conosciuti sotto il nome di “salutatori”, che curano le ferite soffiandoci su, detta pratica non dovrebbe avere nulla a che fare con la medicina ma ascriversi alla magia nera.

Il medico di corte del vescovo di Munster, incluse nel suo libro molte altre citazioni. Menziona l’umanista Marcilius Ficinus ed il grande Bacom de Verulame riassumendo l’opinione dei saggi, arriva alla conclusione che Hermippus avesse raggiunto per davvero l’età di 115 anni e 5 giorni. E senza dubbio era arrivato a tale rispettabilissima età grazie al respiro delle giovani.

Il dottor Cohausen risolse anche l’enigma di come il vecchio romano avesse potuto ottenere per tante decadi la provvista necessaria di aria; dopotutto le ragazze si sposano o invecchiano, patiscono varie vicissitudini. La risposta era semplice: Hermippus era stato di sicuro direttore di un orfanotrofio. Per dimostrare la sua teoria il medico di Munster cita Bacone, che nel suo libro Silva Silvarum, pubblicò una osservazione nel senso che i retorici e i sofisti dediti all’insegnamento ai giovani, vivevano tutti fino a una età matura. Gorgia, Ippocrate, Pitagora… tutti continuarono ad insegnare fino a età centenaria, impresa in cui riuscirono solo grazie alla virtù rinnovatrice del respiro giovanile.

Il libro del dottor Cohausen godette di un successo che non fu solo letterario, quando si pubblicò l’edizione inglese alcuni medici londinesi applicarono ai loro pazienti il metodo di Hermippus. Per lo meno uno volle realizzare un esperimento personale ed affittò una stanza in un collegio femminile, col fine di inalare costantemente l’alito delle bimbe.

Ma la bella bolla scoppiò in poco tempo. Il dottor Cohausen confessò che non aveva la minima intenzione di applicare il metodo ringiovanente di Hermippus. Si era solo preso gioco del mondo con la sua mistificazione di successo della scienza. Forse all’intelligente medico davano noia le innumerevoli superstizioni che si mascheravano da scienza, e scelse tale forma per ridicolizzare i pomposi impostori. È anche possibile che non lo muovesse alcun proposito particolare e che avesse concepito lo scherzo solo per divertirsi.

Ma Bacone aveva ragione quando affermava che la gioventù, la bellezza e la salute, seppure non trasmettevano lo spirito della vita, per lo meno contenevano la vita dello spirito, e pertanto ringiovanivano pure il corpo. Naturalmente non si trattava di quella gioventù tanto perseverantemente perseguita da coloro che sognavano l’Elisir della Vita, ma i suoi flebili effetti erano un compenso sufficiente.

(Visited 45 times, 1 visits today)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.